Pensieri sparsi tra i vapori di cucina..

Con lo stesso spirito di chi parte per un lungo e avventuroso viaggio, così alcune volontarie si sono imbarcate in questa nuova esperienza che già qualche mese fa venne proposta dalla presidente dell’associazione Fiorenza: “Che ne dite, riusciamo a cucinare noi per la cena dell’Associazione?”.  E, con un po’ di incoscienza mista a curiosità, ci siamo buttate. Più la data X si avvicinava, più si susseguivano sms, telefonate, assaggi, momenti di panico … ora però che tutto si è concluso, crediamo nel migliore dei modi, possiamo ritenerci soddisfatte dell’esperienza.

Insieme si è deciso di racchiudere in un pensiero, scelto e realizzato come biglietto-segnaposto della cena del 21 Novembre, un po’ lo stato d’animo che ci ha accompagnato in questo nuovo percorso: eccolo…

..pensieri sparsi tra i vapori di cucina..
…cucinare, impastare,lievitare, sono quasi un’esperienza spirituale:mescolare gli ingredienti che la natura ci dà, lavorarli e farli diventare cibo che nutre e dà piacere al palato non è cosa da poco, soprattutto se fatto con il cuore….
….mescolare gli ingredienti,trovare i giusti abbinamenti, le giuste dosi, è un po’ come creare rapporti: a volte non è semplice mescolare i vari caratteri, i difetti, le doti, le particolarità delle persone…e andare d’accordo significa anche trovare la giusta misura perché le relazioni non risultino troppo aspre, mielose, amare o alcoliche…
…assaggiare nuovi piatti, nuovi sapori, colori, profumi è sempre una nuova esperienza: si aprono orizzonti non solo culinari ma si assaggiano anche nuovi mondi e culture…
buon appetito!

vagamondi_cena_sociale.jpg

Guarda le foto >

Il conseguente menù è stato:

Antipasto Impronta d’amicizia
(Timballo di riso Indica con tonno capperi olive limone / Tartine con salsine alle noci del Cile, allo scalogno del Mali e alle olive della Palestina)
Fusilli dell’accoglienza
(Speck, rucola e panna fresca di montagna)
Bocconcini gioia e luce
(Bocconcini di lonza con mele e curcuma dello Sri Lanka)
Passione di lenticchie
(Lenticchie dell’Equador con noci dell’Amazzonia, cipolla e albicocche secche olio e limone)
Verdure giramondo
(Carote con arance, mele, anacardi del Brasile, sesamo e uvetta)
Crocchette della speranza
(spinaci, patate, curry saporito dallo Sri Lanka e grana)
Dolci abbracci con caffè e te Speziale
(Torte e dolci portati dagli invitati, caffè Tatawelo e tè nero in foglie con cannella, chiodi di garofano, noce moscata, cardamomo e curry dallo Sri Lanka).

Tra pochi giorni nella sezione ricette vi proporremo alcune delle ricette preparate per la cena, così da condividerle con chi ha già assaggiato e chi non è potuto venire…

Pensieri sparsi tra i vapori di cucina..ultima modifica: 2009-11-30T19:06:00+01:00da coopvagamondi
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento